Padre Alex Zanotelli: “Digiuno di giustizia in solidarietà con i migranti”

Immagine

Martedì 3 maggio 2022
Il 4 maggio, primo mercoledì del mese, il sit-in del Digiuno di giustizia in solidarietà con i migranti si terrà a Roma dalle ore 16:00 alle 18:30, in piazza Rotonda (Pantheon). Purtroppo, nonostante tutte le nostre proteste, la Questura di Roma continua a negarci il diritto di digiunare davanti al Parlamento contro le politiche razziste del governo italiano (e della UE) verso i profughi che bussano alle porte dell'Europa.

Si tratta di milioni di uomini, donne e bambini. L'ONU calcola che i profughi nel mondo siano 84 milioni. Ma con la crisi ucraina dobbiamo oggi parlare di oltre 90 milioni di rifugiati. È bello vedere la generosa accoglienza della UE verso i profughi ucraini. Ma è scandaloso che alla frontiera della Polonia passino i profughi ucraini, ma non chi ha la pelle nera o scura. È scandaloso che spendiamo miliardi e miliardi di euro per tener lontani i profughi di colore, mentre accogliamo subito chi ha la pelle bianca. È scandaloso che paghiamo con tanti soldi la Libia per trattenere in orribili lager centinaia di migliaia di profughi e quando tentano la fuga via mare, vengono intercettati per riportarli nell'inferno libico.

Nel 2021 ben settemila profughi hanno tentato la fuga. Non solo, ora scopriamo che il governo libico li sta deportando nel deserto del Sahara. Ancora più gravi le pratiche del governo greco contro i profughi nel Mediterraneo orientale per impedire il loro arrivo nelle isole greche.

Altrettanto grave è il ruolo di Frontex in questi respingimenti. Le dimissioni del direttore di Frontex, Fabrice Leggeri, ne sono una chiara indicazione. Altrettanto grave è la crudeltà con cui i profughi vengono trattati nella ‘rotta balcanica’. Siamo davanti a una guerra contro i migranti: dal 2014 ben 24.000 sono morti nel Mediterraneo. È il naufragio dell'umanità. È per questo che noi continuiamo il Digiuno di giustizia in protesta a queste politiche razziste e xenofobe contro i migranti.
P. Alex Zanotelli
a nome del Digiuno di Giustizia in solidarietà con i migranti