Venerdì 4 marzo 2022
La Sala Stampa vaticana comunica le date della 37.ma visita apostolica del Pontefice nei due Paesi africani, su invito delle autorità politiche e religiose. Il viaggio realizza un desiderio espresso da anni di raggiungere terre segnate da violenze e attentati terroristici, per le quali Francesco celebrò una veglia nel 2017, chiedendo alla comunità internazionale di aiutare donne e bambini. [Nella foto: Papa Francesco nella celebrazione con la comunità congolese di Roma a San Pietro (2019).
Vatican News]

Sarà un nuovo viaggio, dopo quello confermato a Malta, ma soprattutto sarà la realizzazione di un desiderio espresso da anni: dal 2 al 7 luglio prossimi il Papa visiterà la Repubblica Democratica del Congo (2-5), recandosi nelle città di Kinshasa e Goma, e poi il Sud Sudan (5-7), con tappa a Juba. La notizia è stata confermata questa mattina dalla Sala Stampa vaticana che spiega che il Pontefice ha accolto l’invito dei rispettivi capi di Stato e dei vescovi e che il programma del viaggio sarà pubblicato a suo tempo.

I viaggi in Africa

Francesco torna quindi pellegrino in Africa, a distanza di sette anni dal viaggio apostolico del novembre 2015 in Kenya, Uganda e Repubblica Centrafricana. Una tappa complessa, quest’ultima, resa incerta e rischiosa dalle violenze che si consumavano nella capitale Bangui. Il Papa volle andare fino in fondo e nella locale cattedrale aprì simbolicamente la Porta Santa per dare inizio al Giubileo della Misericordia. Il Pontefice nel 2019 era poi tornato in Africa con il lungo viaggio del 4-10 settembre in Mozambico, Madagascar e Mauritius.

[Salvatore Cernuzio – Vatican News]