La vicinanza di Francesco alle vittime delle alluvioni nella città brasiliana di Petropólis

Immagine

Sabato 19 febbraio 2022
Cordoglio e vicinanza alle vittime delle devastanti alluvioni nella città brasiliana di Petropólis, nella regione montuosa di Rio de Janeiro, sono stati espressi da Papa Francesco in un telegramma, a firma del cardinale Pietro Parolin, segretario di Stato, fatto pervenire al vescovo di Petropólis, Gregório Paixão Neto.

Nel testo, il Pontefice chiede al vescovo di farsi interprete della sua accorata vicinanza, assicurando in particolare la sua preghiera di suffragio per le vittime della tragedia. Nuove frane si sono verificate in alcuni punti della città, situata a circa 800 metri sopra il livello del mare, dove stamattina sono suonate le sirene per il rischio di ulteriori alluvioni.

Anche oggi sul posto sta piovendo, mentre un gruppo di volontari sta lavorando intensamente nella chiesa di Santo António, dove sono ricoverate circa 200 persone rimaste senza casa. Le squadre di soccorso in cerca dei dispersi del disastro sono state costrette a sospendere temporaneamente il loro intervento a causa del rischio di frane o smottamenti.
[L’Osservatore Romano]