Lunedì 6 settembre 2021
Il Parco Laudato si’ della Curia Generalizia è un percorso interattivo molto articolato che guida i fruitori attraverso un’esperienza sensoriale per facilitarne una riconnessione con il Creato. Il percorso offre una prospettiva missionaria e la possibilità di un’esperienza spirituale guidata, oltre che dare un mandato all’impegno per l’ecologia integrale attraverso azioni a livello sia personale che comunitario. [
Parco Laudato si’]

VEDERE

Esperienza comboniana: Parco Laudato si’ nella Curia – Roma. Un’esperienza sensoriale e spirituale per imparare dalla Creazione e dal Vangelo.

La comunità comboniana della Curia Generalizia, in occasione della Settimana Laudato si’ 2020, ha accolto la proposta del Segretariato Generale della Missione di creare un percorso educativo sulla cura della casa comune.

Si è formato un gruppo di lavoro che ha coinvolto confratelli delle tre comunità di via Lilio in un processo di discernimento sul tipo di percorso da offrire e sullo stile della proposta. Così sta nascendo il Parco Laudato si’, un percorso interattivo molto articolato che guida i fruitori attraverso un’esperienza sensoriale per facilitarne una riconnessione con il Creato. C’è poi la dimensione informativa e formativa sui principali temi e idee trattate dall’enciclica Laudato si', sempre a stretto contatto con la realtà presentata nel Parco e con degli elementi di realtà aumentata, attraverso una App dedicata scaricabile sullo Smartphone (clicca qui). Inoltre, il percorso offre una prospettiva missionaria e la possibilità di un’esperienza spirituale guidata, oltre che dare un mandato all’impegno per l’ecologia integrale attraverso azioni a livello sia personale che collettivo.

Infine, il Parco offre anche la possibilità di un percorso educativo per bambini, attraverso giochi ed altre attività tagliate su misura per loro. Sinora, per le restrizioni dovute alla pandemia del COVID 19, hanno avuto luogo solo alcune sporadiche visite al Parco Laudato si’. Tuttavia, la comunità è fiduciosa di poter realizzare con il nuovo anno pastorale un programma di visite ed eventi per una sensibilizzazione del territorio e un’efficace animazione missionaria.

DISCERNERE

Spunti per una riflessione biblico-ecologica dalle letture di domenica 12 settembre

OIKOLOGIE: SAGGEZZA DALLA NOSTRA CASA PLANETARIA

Proverbi 1, 20-33; Salmo 19, 1.3-15; Giacomo 3,1-12; Marco 8, 27-38

"Oikos" è anche la parola radice per "ecologia", la scienza delle relazioni degli organismi (inclusi noi) tra loro e con l'ambiente circostante.

Nei Proverbi la Sapienza è personificata come donna, presente e coinvolta nella creazione (8,22-31). I teologi differiscono sul fatto che la Sapienza sia semplicemente un dispositivo letterario, o rappresenti lo Spirito Santo, o forse anche il Cristo pre-incarnato. Qualunque sia la nostra visione, la Sapienza è chiaramente di Dio e vi si accede sia attraverso lo studio della natura/il mondo di Dio (es. 1 Re 4,29-33) che delle scritture/la parola di Dio. Il Salmo 19 delinea magnificamente i "due libri" di Dio: la natura (vv.1-6) e le scritture (vv.7-11). Come possiamo assicurarci di acquisire saggezza studiando entrambi questi mezzi dell'autorivelazione di Dio? In che modo Proverbi 1,26-30, su come il disastro (spesso ecologico) colpirà coloro che ignorano la Sapienza di Dio, parlano alla nostra situazione oggi? Ci sono esempi nel tuo contesto? In Giacomo 3,7-12 le immagini vivide contrastano l'indomabile lingua umana con altri aspetti della natura. C'è un senso in cui la crescente separazione dell'umanità dalla natura ci porta a parlare e comportarci in modi più innaturali e dannosi? In Marco 8,34-35 Gesù chiede ai suoi seguaci di prendere la loro croce e di seguirlo. Come possiamo "prendere la nostra croce" e seguire Cristo come Signore del creato in un'era di traumi ecologici? Perché non condividere storie di attivisti ambientalisti, ad esempio in America Latina, che hanno perso la vita sfidando potenti interessi costituiti che stanno distruggendo il mondo di Dio? In Marco 8,36-37 Gesù chiede a che serve guadagnare il mondo intero ma perdere le nostre anime. Questo versetto ci chiama a concentrarci solo sul vangelo "spirituale", o è piuttosto una sfida al materialismo che indurisce i nostri cuori contro Dio e contro la vera Sapienza?

AGIRE

Firma la petizione “Pianeta sano, persone sane”! [Clicca qui]

La campagna Pianeta Sano, Persone Sane

Quest'anno, le Nazioni Unite hanno in agenda due incontri di fondamentale importanza, la COP 15 e la COP 26. Il nostro mondo sta soffrendo e i leader devono affrontare urgentemente le questioni della biodiversità e delle crisi climatiche. Corriamo un grosso rischio se non si impegnano in un’azione audace e ambiziosa necessaria per proteggere il nostro pianeta.

Ma non è troppo tardi. Se agiamo insieme, possiamo spingere i leader mondiali a prendersi cura del creato attraverso la nostra petizione Pianeta sano, Persone sane. Ed è qui che entri in gioco tu.

Motivando gli 1,2 miliardi di cattolici nel mondo ad impegnarsi in questa petizione e nelle loro comunità, abbiamo così tanto potere da convincere i leader a prendersi veramente cura del creato e dei più vulnerabili. I tuoi sforzi, combinati con quelli di migliaia di leader in tutto il mondo, garantiranno la raccolta di oltre un milione di firme, che saranno consegnate di persona in occasione di questi due incontri delle Nazioni Unite e utilizzate per sollecitare un'azione coraggiosa per la nostra terra.

Diventa promotore della petizione

“Eppure, non tutto è perduto. Gli esseri umani… possono anche superarsi, ritornare a scegliere il bene e rigenerarsi,… intraprendere nuove strade verso la vera libertà.” (Laudato Si 205)

I promotori della petizione si impegnano a raccogliere firme per la petizione Pianeta sano, Persone Sane. Questa petizione è uno strumento per mostrare ai leader mondiali quanti cattolici in tutto il mondo vogliono un'azione coraggiosa per prendersi cura del creato. È anche un modo per entrare in contatto con gli altri nella tua comunità, al fine di costruire un team continuo di persone che sono pronte a svolgere il lavoro locale di cura del creato, anche al di là di questi due incontri delle Nazioni Unite.

Le firme possono essere raccolte nella modalità che preferisci. Che si tratti di inviare messaggi agli amici, inviare un'e-mail alla tua parrocchia, diffondere su Facebook, organizzare eventi online o incontri di raccolta firme di persona, il modo in cui scegli di sensibilizzare sarà fantastico. Una volta che ti sarai registrato, condivideremo con te un kit di risorse sulla raccolta delle firme.

La cosa più importante è dire SI ad un obiettivo ambizioso sul numero di firme che ti impegni a raccogliere.

Saremo qui per supportarti in ogni fase del percorso con incoraggiamento, risorse, affiancamento e risoluzione dei problemi.

Unisciti a noi oggi stesso come Promotore della petizione! (Clicca qui)