Unione europea: aiuti umanitari per 54 milioni alle popolazioni dei Grandi Laghi in Africa

Immagine

Mercoledì 14 aprile 2021
L’Unione europea ha annunciato oggi un nuovo finanziamento di 54,5 milioni di euro in aiuti umanitari. “Questa assistenza salvavita sarà dedicata alle persone più vulnerabili colpite da disastri naturali o causati dall’uomo, epidemie e sfollamenti nella regione dei Grandi Laghi in Africa”. [Nella foto:
Popolazioni in fuga dagli attacchi nel Nord Kivu, nella Repubblica Democratica del Congo]

L’aiuto, spiega un comunicato diffuso a Bruxelles, “soddisferà i bisogni dei più vulnerabili nella Repubblica Democratica del Congo, nella Repubblica del Congo e nel Burundi e sosterrà i rifugiati burundesi nella Rdc, in Ruanda e in Tanzania”.

Il commissario per la gestione delle crisi, Janez Lenarčič, ha dichiarato: “Molte persone nella regione dei Grandi Laghi devono affrontare conflitti e violenze, disastri naturali, nonché ricorrenti focolai di epidemie come il colera, il morbillo e l’Ebola, una minaccia che recentemente è riemersa nella regione. Il Covid-19 e le sue implicazioni sulla salute e socioeconomiche aggravano ulteriormente la situazione umanitaria.

L’entità della crisi umanitaria, soprattutto nella Repubblica Democratica del Congo, è molto preoccupante. L’assistenza dell’Ue verrà utilizzata per fornire cibo, assistenza sanitaria e protezione, migliorare la preparazione alle emergenze e alle catastrofi e aumentare l’accesso all’istruzione per gli sfollati”.
[
G.B. - SIR]